Archivio mensile:marzo 2016

Pastiera f3

2016-03-25_18.34.06[1].png

Salve a tutti, è arrivato il tanto atteso periodo di Pasqua e anche per noi fan della fmd non può mancare un dolce per festeggiare insieme ad amici e parenti. Per tutti coloro che come me volessero concedersi una piccola prelibatezza in f3 ecco la ricetta per preparare una pastiera fmd. Vi lascio le dosi per 6 colazioni f3:

Per la frolla

  • 2 cup di fiocchi di avena frullati
  • 1/3 di cup di farina di kamut integrale
  • 2 uova intere e 1 tuorlo
  • 4 cucchiai e 1/2 di olio di semi di girasole
  • buccia grattugiata di 1 limone

Per la crema

  • 1 cup di latte di orzo
  • 2 cucchiai di arrowroot
  • 1 cucchiaini di vaniglia bio
  • 3cucchiai di xilitolo
  • 2 tuorli d’uovo
Per il ripieno
  • 1 cup di orzo bollito
  • 1/4 di cup di latte di orzo
  • 1 cucchiaio di burro di cocco
  • 2 cucchiai di xilitolo
  • 1/2 cup di panna di cocco
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiaino di arancia essiccata e frullata
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia bio

Per prima cosa preparare la frolla mettendo in una ciotola tutti gli ingredienti necessari per prepararla. Impastare velocemente, formare una palla e ricoprire con la pellicola. Lasciare riposare per circa un’ora in frigorifero e nel frattempo preparare la crema pasticcera.

Mettere a riscaldare il latte con la vaniglia in un pentolino e in una ciotolina mettere arrowroot, tuorli e xilitolo, aggiungendovi qualche cucchiaio del latte appena riscaldato. Mischiare bene fino a fare sciogliere l’arrowroot in modo da formare una sorta di crema. Aggiungere il composto al latte rimasto nel pentolino e portare ad ebollizione, continuando a mescolare fino a che la crema non si sia addensata. Lasciare raffreddare in una ciotolina e nel frattempo preparare il ripieno.

Mettere l’orzo in un pentolino insieme ad 1/4 di cup di latte e 1 cucchiaio di burro di cocco, mescolando fino al completo assorbimento del latte. Lasciare intiepidire e aggiungere i restanti ingredienti. Mescolare e poi aggiungere la crema pasticcera precedentemente preparata.

Prelevare la frolla dal frigo, stenderla tra due fogli di carta forno e usarne la maggior parte per rivestire una teglia da crostata di circa 22 cm, avendo cura di conservare una parte di frolla che sarà necessaria per la copertura. Versare il ripieno preparato sulla frolla e formare con la restante frolla delle striscioline da adagiarvi sopra. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Passato questo tempo abbassare la temperatura a 160° e cuocere per altri 25 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare per goderla appieno. Spolverare con xilitolo a velo e decorare con mandorle o a proprio piacere.

Per un pasto completo integrare con verdura e frutta.

Scarlett Klimt

Annunci

Frollini al cacao con crema di nocciole f3

Screenshot_2016-03-11-15-24-51-1[1].png

Oggi avevo voglia di biscotti al cioccolato, per cui mi sono data da fare, decidendo di preparare una nuova golosa ricetta. Prepararli è semplice e veloce ma vi assicuro che la velocità non pregiudicherà in alcun modo il gusto di questi buonissimi biscotti. Per gli amanti dei biscotti caldi a colazione consiglio di preparare l’impasto la sera e cuocerli appena prima di colazione, richiedendo la cottura appena 10 minuti. Io ho preferito  cucinarli interamente la sera, in modo da trovare già pronta a colazione al mattino. Vi lascio le dosi per 4 colazioni:

  • 3/4 di cup di fiocchi d’avena frullati
  • 1/8 di cup di fiocchi d’avena interi
  • 10 ml di farina di orzo
  • 10 ml di farina di tapioca
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 uovo piccolo
  • 4 cucchiai di xilitolo
  • 1 cucchiaio della parte densa del latte di cocco
  • 1 cucchiaio e 1/2 di olio di semi di girasole
  • 1/2 cucchiaini di vaniglia bio per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 6 cucchiai di crema di nocciole fmd

Mettere in una larga ciotola tutti gli ingredienti, tranne la crema di nocciole, e impastare velocemente. Formare un panetto e avvolgerlo con la pellicola, riponendolo in frigorifero per un’ora. Passato questo tempo riprendere la frolla e stenderla tra due fogli di carta forno servendosi di un mattarello. Ritagliare i biscotti servendosi di una formina, rivestire una leccarda con carta forno e adagiarvi i biscotti. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Sfornare, fare intiepidire e spalmarvi la crema di nocciole. Unire due biscotti e gustarsi una golosa colazione f3. Per un pasto completo integrare con verdura, frutta e 3/4 di porzione di proteine.

Scarlett Klimt

 

 

Torta mimosa f1

Screenshot_2016-03-07-22-15-44-1[1].png

Buongiorno e buon 8 marzo a tutte. Oggi ho deciso di festeggiare con un po’ di dolcezza. Avevo sperato che l’8 marzo cadesse in f3, ma purtroppo non è stato così. Tuttavia non mi sono arresa e ho deciso di preparare delle mimosa monoporzione f1. Se anche voi vorrete festeggiare con questo dolce tradizionale vi lascio le dosi per preparare 2 colazioni:

Per il pan di spagna:

  • 1/2 cup di fiocchi d’avena frullati
  • 1 pizzico di sale
  • 2 albumi
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 2 cucchiai di xilitolo
  • 1/2 bustina di lievito bio per dolci

Per colorare(le briciole)

  • 1/2 bustina di zafferano
  • 1 cucchiaio di acqua calda

Per la farcia:

  • 1 cup di latte di riso
  • 1 cucchiaio di arrowroot
  • 1/6 di cup di farina di orzo
  • 2 fogli di gelatina
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia bio
  • 6 fragole a pezzetti
  • succo di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino di xilitolo
  • 1 cucchiaino di buccia d’arancia essiccata e frullata

Per prima cosa mettere le fragole in una ciotola con il cucchiaino di xilitolo e il succo di 1/2 limone e lasciare macerare riponendo in frigorifero. Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti del pan di spagna ad eccezione degli albumi e del sale e mescolare. In un’altra ciotola montare a neve gli albumi con il pizzico di sale e versarvi sopra le polveri, mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto per non fare smontare gli albumi. Rivestire una teglia rettangolare con carta forno e versarvi il composto. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Sfornare e fare raffreddare.

Nel frattempo preparare la crema mettendo in un pentolino le polveri, lo xilitolo e gli aromi(vaniglia e buccia d’arancia). Aggiungere gradualmente il latte e mescolare in maniera continua per sciogliere le polveri. Mettere sul fuoco a fiamma bassa e continuare a mescolare fino a quando la crema non si sia addensata.

Mettere i fogli di gelatina ammollo in acqua fredda fino a che non si siano ammorbiditi. Strizzarli e aggiungerli alla crema, continuando a mescolare fino a quando la gelatina non si sia completamente sciolta. Mettere da parte e lasciare raffreddare.

Staccare il pan di spagna dalla carta forno e servendosi di un coppapasta rotondo(circa 10 cm) ritagliare 4 dischetti. Adagiare il primo disco in un piattino, bagnarlo con il succo rilasciato dalle fragole e spalmarvi sopra 1 o 2 cucchiai di crema e metà delle fragole. Coprire con il secondo disco e ricoprire con la crema tutta la circonferenza del tortino.

Mettere in un bicchiere di acqua calda lo zafferano in modo che si sciolga, dopo di che mettere il pan di spagna avanzato dopo aver tagliato i 4 dischi in un frullatore. Aggiungervi lo zafferano diluito nell’acqua e frullare fino a ridurlo in briciole. Ricoprire la tortina con le briciole per ottenere la classica torta mimosa. Procedere nello stesso modo per l’altra porzione. Per un pasto compreso integrare con 3/4 di cup di frutta e con verdura.

Scarlett Klimt

Biscotti ai semi di papavero f3

Screenshot_2016-03-01-22-56-07-1[1].pngScreenshot_2016-03-01-22-57-25-1[1].png

Salve amici, oggi mi sentivo particolarmente nervosa, motivo per cui ho deciso di concentrare le mie energie in qualcosa di positivo. Come sempre la mia valvola di sfogo è stata la cucina, non essendoci niente che mi rallegri quanto preparare un buon dolce da condivider con la famiglia e gli amici. Ho deciso di preparare dei biscotti utilizzando i semi di papavero. Si tratta di una ricetta molto facile, realizzabile in poco tempo. Vi lascio le dosi per 3 colazioni f3:

  • 3/4 di cup di fiocchi d’avena frullati
  • 1/6 di cup di farina di mandorle
  • 1/6 di cup di cocco rapè
  • 1/6 di cup di farina di nocciole
  • 2 uova
  • 1/8 di cup di semi di papavero
  • la punta di 1 cucchiaino di bicarbonato
  • succo di 1/2 limone
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • buccia grattugiata di 1 arancia
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 4 cucchiai di xilitolo

Mettere in una ciotola i fiocchi d’avena, le farine di frutta secca(nocciole, mandorle e cocco rapè), le bucce degli agrumi, lo xilitolo, i semi di papavero, le uova e l’olio di cocco. Mescolare e aggiungere per ultimi il bicarbonato e il succo di limone. Impastare velocemente con le mani e fare riposare a temperatura ambiente per circa 20 minuti.

Formare delle polpettine e appiattirne la sommità. Rivestire una leccarda con carta forno e posarvi sopra i biscotti. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 12 minuti, o comunque fino a completa doratura dei biscotti. Sfornare e fare raffreddare. Per un pasto completo integrare con verdura, frutta e 1/3 di porzione di proteine.

Screenshot_2016-03-01-22-56-07-1[1].png

Scarlett Klimt