Archivio mensile:maggio 2016

Pasticcio di orzo f3

2016-05-30_22.55.17[1].png

Come promesso oggi vi propongo una gustosa ricetta salata, adatta alle cene f3. Si tratta di un piatto adatto a tutti, anche ai vegani e vegetariani. Si tratta di un pasticcio di orzo con funghi, zucchine e un pesto di rucola e basilico. Vi lascio le dosi per preparare 2 porzioni:

Per il pasticcio:

  • 1 cup di orzo lessato
  • 4 funghi cardoncelli
  • 2 zucchine
  • 1 scalogno
  • 1/2 cipollotto
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale
  • pepe
  • lievito alimentare in scaglie q.b.

Per il pesto:

  • 15 gr di rucola
  • 15 gr di basilico
  • 1 cucchiaio e 1/2 di olio evo
  • 1/8 di cup misto tra mandorle e semi di girasole
  • 2 cucchiai di acqua
  • sale pepe

Per decorare:

  • 2 cucchiai di sugo

Preparare il pesto mettendo nel frullatore tutti gli ingredienti tranne olio e acqua. Frullare per circa 20 secondi, spatolare e aggiungere i due ingredienti lasciati da parte, frullando di nuovo fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Preparare il pasticcio spiralizzando le zucchine, tagliando a cubetti le parti avanzate. Tagliare sottilmente il cipollotto e metterlo in una padella in pietra insieme ad un cucchiaio di olio. Fare imbiondire e aggiungere i cubetti di zucchina, facendoli saltare per qualche minuto. Unire le zucchine spiralizzate, regolare di sale e pepe e portare a cottura. Una volta pronte metterle da parte e nella stessa padella aggiungere un cucchiaio di olio e lo scalogno tritato, fare appassire e aggiungervi i funghi tagliati a fettine. Aggiungere il sale e fare saltare per qualche minuto. Aggiungere l’orzo lessato ai funghi, unire le zucchine e il pesto e mescolare.

Ungere con 1/2 cucchiaio di olio uno stampo, mettervi l’orzo e cospargere con lievito alimentare e con il restante 1/2 cucchiaio di olio. Cuocere in forno preriscaldato a 200° fino a che non si sia formata una crosticina dorata. Accompagnare il pasticcio con 2 cucchiai di sugo o a proprio piacere.

Per un pasto completo integrare con proteine e se lo desiderate con altre verdure.

Scarlett Klimt

Annunci

Parfait alle pesche

2016-05-27_15.46.34[1]

Come promesso sono tornata. Per farmi perdonare di questa lunga assenza voglio ripartire con un dolce fresco e sfizioso, che spero troverete adatto al caldo che si avvicina. Si tratta di un parfait alle pesca con coulis di ciliegie e streusel di mandorle. Non fatevi ingannare dal nome complicato, in realtà è un dolce abbastanza semplice che rallegrerà la vostra colazione. Le dosi che troverete sono adatte per 7 colazioni.

Ingredienti per il parfait:

  • 3 cup di pesche
  • 6 cucchiai di xilitolo
  • succo di 1/2 limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • 3 albumi
  • 5 fogli di gelatina (altrimenti 4 gr di agar agar)
  • 1 cup di parte densa del latte di cocco

Per lo streusel:

  • 1/2 cup di fiocchi d’avena
  • 1/2 cup di mandorle
  • 1/4 di cup di olio di cocco
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1  pizzico di sale
  • 5 cucchiai di xilitolo a velo

Per la coulis di ciliegie: 

  • 1 cup di ciliegie
  • succo di 1/2 limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaio di xilitolo

Per decorare: 

  • 1 pesca
  • 1 cucchiaino di cocco in scaglie

 

Preparare per prima cosa lo streusel tostando leggermente le mandorle in forno, solo per qualche minuto. Farle intiepidire e mettere in un robot insieme agli altri ingredienti necessari, ad eccezione dell’olio di cocco. Frullare e travasare in una terrina. Aggiungere l’olio dopo averlo fatto sciogliere a bagnomaria o al microonde. Mescolare velocemente e con le mani formare delle briciole. Rivestire una leccarda con carta forno e spargervi le briciole ottenute. Cuocere in forno preriscaldato a 160° per 10/15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

Preparare il parfait mettendo i fogli di gelatina ammollo in acqua fredda. Sbucciare e tagliare a pezzetti le pesche, metterle in un pentolino con acqua, succo di limone e 5 cucchiai di xilitolo, portando il tutto a bollore. Frullare e rimettere sul fuoco, lasciando sobbollire per circa 5 minuti. Aggiungere i fogli di gelatina dopo averli strizzati, facendoli sciogliere nel composto. Spegnere il fuoco e fare raffreddare.

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e in una terrina montare la parte densa del latte di cocco con il cucchiaio di xilitolo rimasto. Aggiungere la panna di cocco alla composta preparata, facendo attenzione che si sia raffreddata, e mescolare con delicatezza. Per ultimi unire gli albumi, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

Rivestire uno stampo da plumcake di 28 cm con pellicola e versare lo streusel sul fondo, compattandolo con le mani. Versarvi sopra il parfait alla pesca e ricoprire con la pellicola. Mettere in congelatore per almeno tre ore.

Preparare la coulis mettendo in un pentolino le ciliegie denoccciolate e tagliate in pezzi, lo xilitolo, il succo di limone e l’acqua. Portare ad ebollizione e frullare.

Una volta passate almeno 3 ore estrarre dal congelatore, tagliare la porzione adatta per la colazione( quella che trovate nella foto qui sotto) e servire accompagnando con la coulise e decorando con fettine di pesca e scaglie di cocco.

Per un pasto completo integrare con verdura, 1/3 di cereali e 1/3 di proteine. Personalmente ho accompagnato con uno smoothie preparato con frutta, verdura e latte di avena.

2016-05-27_16.56.26[1].png

Scarlett Klimt

A volte ritornano

Della serie “a volte ritornano”. Si, amici fmd, sono tornata attiva, pronta a proporvi delle nuove ricette perfette per le estati fmd.

Prima però vorrei ringraziare chi ha continuato a seguire questo blog, chi ha utilizzato le mie ricette e tutti quelli che sono stati così gentili da lasciare un like o un commento. Mi dispiace non aver potuto rispondere a molti di voi, ma sappiate che da oggi sarò disponibile per ogni vostro dubbio, anche su facebook e instagram.

La mia assenza è stata dovuta ad un insieme di fattori: vita privata, tanti impegni e soprattutto un nuovo progetto che spero di poter presto condividere con voi. Spero vogliate continuare ad accompagnarmi in questo percorso, condividendo con me l’amore per il cibo, ricreando le mie ricette e lasciandomi le vostre impressioni.

Per chi fosse interessato ho creato anche una pagina facebook, chiunque voglia mettere mi piace e condividere le proprie ricette è il benvenuto.

A presto con una nuova ricetta.

Scarlett Klimt