Archivio mensile:gennaio 2017

Plumcake ai tre sapori

20170126_213836.jpg

Avete voglia di un dolce buono, soffice e profumatissimo, ma facile da realizzare? Questo plumcake fa al caso vostro. E’ un dolce con frutta secca, profumato alla vaniglia e agli agrumi. Perfetto per le” ricche” colazioni f3 e che mi permette di riciclare i tuorli avanzati dalla f2.Le dosi sono per 6 colazioni f3.

Ingredienti:

  • 1 cup di farina d’orzo integrale
  • 3/4 di cup di olio di semi girasole
  • 1/2 cup di farina di mandorle
  • 2 uova intere e 4 tuorli
  • 1/4 di cup di frutta secca mista: pinoli, noci e mandorle
  • 1/2 cup di latte d’avena
  • 1 pizzico di vaniglia bio
  • 1/2 bustina di lievito per dolci bio
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • scorza grattugiata di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 10 cucchiai di xilitolo

Per decorare 1/2 prugna , 1/2 cup di frutta sciroppata fmd e foglioline di menta .

Mettete in un ampio contenitore  le uova intere, i tuorli, il sale e lo xilitolo e montate con una frusta elettrica . Aggiungete l’olio e continuate a  montare fino ad ottenere una consistenza cremosa. Unite le farine , una piccola parte di frutta secca e tutti gli altri ingredienti e mescolate con delicatezza  dal basso verso l’alto. Versate il composto in uno stampo in silicone da 22 cm e  cospargete la superficie con la restante frutta secca.Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti. Abbassare la temperatura a 160° e continuate a cuocere per altri 35 minuti. Prima di sfornare il dolce effettuare la prova stecchino. Sfornate il plumcake e fatelo raffreddare completamente prima di sformarlo. Sformate e decorate con la frutta e la menta.

Per un pasto completo integrare verdura e frutta.

 

Scarlett Klimt

 

 

Annunci

Rotolo black and white

20170120_210055.jpg

La mia colazione preferita in f2 è il rotolo farcito con crema di tofu e ho sempre detto che mi piace così tanto che potrei prepararlo pure per le colazioni f3. Proprio per questo motivo ho pensato di prepararne una versione più golosa e ricca di grassi sani. Ecco le dosi per 3 colazioni f3.

Ingredienti per il rotolo chiaro :

  • 3 uova
  • 1/3 di cup di farina di orzo integrale
  • 4 cucchiai di acqua calda
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 2 cucchiaini di lievito bio
  • 3 cucchiai di xilitolo
  • scorza grattugiata di un’arancia

Ingredienti per la farcitura del rotolo chiaro:

  • 2 cucchiai di crema di nocciole
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle
  • 1/2 cucchiaio di cocco in scaglie  Ordina su Sorgente Natura

Ingredienti per il rotolo scuro:

  • 3 albumi
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di orzo
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 1 pizzico di cannella
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • 2 cucchiai di xilitolo

Ingredienti per la farcitura del rotolo scuro:

  • 2 cucchiai di crema di mandorle

Per decorare:

  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • 1/2 cucchiaio di cocco in scaglie

Mettete in una capiente ciotola le uova e lo xilitolo e montarle con una frusta elettrica fino a quando diventeranno più chiare e spumose. Aggiungete l’acqua calda continuando a montare il composto. Unite la farina , la vaniglia, il lievito e la scorza dell’arancia e mescolate . Rivestite una leccarda con carta forno e versarvi il composto chiaro. Cuocete in forno preriscaldato a 180 ° per circa 15-20 minuti .Sfornate il rotolo e fatelo intiepidire. Capovolgete il rotolo su un altro foglio di carta forno e staccatelo con delicatezza dalla carta  .  Arrotolatelo ben stretto con il foglio carta pulito e fate raffreddare completamente. Nel frattempo preparate l’altro rotolo, mettendo in un’altra ciotola gli albumi e tutti gli altri ingredienti e montate con una frusta elettrica fino a quando diventerà gonfio. Versate il composto su una leccarda rivestita con carta forno e seguite lo stesso procedimento del primo . Srotolate la prima base , spalmatela con una crema ottenuta unendo un cucchiaio di crema di mandorle a 2 cucchiai di crema di nocciole e cospargete con scaglie di cocco. Srotolate l’altra base e sovrapponetela alla prima. Farcite la base scura con crema di mandorle. Arrotolate i due rotoli ben stretti . Spolverate con cacao amaro e decorate con cocco in scaglie.

Per un pasto completo integrare verdura, frutta e una piccola porzione di cereali

Scarlett Klimt

Arancine di quinoa

20170115_200913.jpgSembra impossibile che in fmd si possano mangiare delle gustose arancine, ma vi assicuro che è possibile.. Ovviamente dovremo rinunciare ai latticini, ma il gusto non ne risentirà troppo. C’è soltanto un piccolo problema,  dovrete accontentarvi di solo un’arancina a pasto. Ecco le dosi per 2 cene f3

Ingredienti per le arancine:

  • 3/4 di cup di quinoa lessata
  • 1/8 di cup di farina di mandorle
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
  • un pochino di albume di un uovo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Ingredienti per il ragù:

  • 1/2 cucchiaio di olio evo
  • 1 carota
  • 1/2 cipollotto
  • 120 gr di carne tritata di maiale magro
  • 250 ml di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Ingredienti per la panatura:

  • 1 uovo
  • 1/4 di cup di farina di mandorle
  • 1/4 di cup di lievito alimentare in scaglie
  • 2 cucchiai di pangrattato ottenuto da pane di segale e orzo
  • 1 cucchiaio di olio evo

Preparate il ragù mettendo in un pentolino un cucchiaio di olio e il battuto di cipolla e carota. Fate imbiondire e aggiungete il macinato. Regolate il sale e il pepe e fate insaporire la carne. Mescolate di tanto in tanto e sfumate con l’aceto, facendolo evaporare a fiamma alta. Aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere a fiamma bassa, fino a quando non otterrete un ragù molto denso. Allontanate dal fuoco e fate intiepidire. Mettete in una ciotola la quinoa, la farina di mandorle, il lievito alimentare, il sale, il pepe e un pochino di albume dell’uovo che userete per la panatura e impastate. Preparate gli ingredienti per la panatura, ad eccezione dell’olio e dell’uovo, mettendoli in un piatto. Prelevate 2 cucchiai di impasto e metteteli in una mano , schiacciateli e formate una conca. Riempite con 2 cucchiaini di ragù e chiudete con un altro cucchiaio di quinoa. Modellate le arancine dandogli la forma di una piccola arancia. Eseguite questa operazione con delicatezza per evitare che le arancine si possano aprire. Sbattete l’uovo in un piatto e  con le mani inumidite nell’uovo massaggiate le arancine. Rotolate le arancine nella panatura e modellatele ulteriormente per compattarle. Adagiate le arancine in una teglia rivestita con carta forno e irroratele con il cucchiaio di olio evo. Cuocete in forno preriscaldato a 200° in modalità ventilato fino a doratura.

Il ragù avanzato potrete utilizzarlo per preparare una Moussakà o per preparare delle melanzane o peperoni ripieni.

Per un pasto completo integrare con verdura.

Scarlett Klimt

 

Buccellati alle mandorle f3

2017-01-05 22.06.45.jpg

Quella di oggi è la variante fmd di una ricetta della tradizione siciliana. Nel periodo natalizio, nelle diverse zone dell’isola, vengono preparati questi dolci in varie forme e con vari ripieni. I buccellati sono dei dolci con una base di pasta frolla generalmente con un ripieno di fichi secchi, frutta secca, spezie e aromi vari. È diffusa anche la versione con un ripieno a base di mandorle, che io oggi vi propongo in versione fmd. Per questa ricetta ho avuto un’assaggiatrice speciale, la mia piccola amica Marta. Spero che anche voi possiate gradire questa nuova ricetta.

Ingredienti per la frolla:

  • 1 cup e 1/4 di farina di orzo
  • 1/4 di cup di farina di fagioli borlotti
  • 1/4 di cup di farina di cocco
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 6 cucchiai di xilitolo
  • succo e scorza di una piccola arancia
  • succo e scorza di un limone
  • 1/4 di cup di olio di semi di girasole
  • 2 tuorli
  • 40 ml di latte d’avena

Ingredienti  per il ripieno:

  • 1/2 cup di mandorle senza pellicina
  • 1/2 cup di pesche sciroppate fmd
  • 5 cucchiai di xilitolo
  • 6o ml di acqua
  • 1 cucchiaio e mezzo di gocce di cioccolato crudo Ordina su Sorgente Natura
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • 1/2 cucchiaino di cannella

Frullate grossolanamente le mandorle e mettetele in un pentolino insieme agli ingredienti per il ripieno, ad eccezione delle gocce di cioccolato crudo e delle pesche sciroppate. Portate a bollore, mescolando di tanto in tanto. Continuate la cottura a bassa fiamma, finché non otterrete un composto denso della consistenza di una marmellata. Spegnete e fate raffreddare. Frullate le pesche sciroppate e aggiungete al composto a base di mandorle. Unite le gocce di cioccolato e mescolate il composto. Mettete in un ampio contenitore le farine , la vaniglia e lo xilitolo. Fate la fontana e aggiungete il succo e la scorza di arancia, la scorza di limone, l’olio, il latte e i tuorli. Impastate velocemente, formate una palla e avvolgetela con la pellicola. Fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo prendete la frolla dal frigorifero e stendetela tra due fogli di carta forno. Preparate le crostatine servendovi di una formina in alluminio. Rivestite la formina con parte della frolla, riempite con due cucchiaini di ripieno alle mandorle e chiudete con un disco di frolla. Sformate la crostatina e proseguite allo stesso modo con le altre. Coprite una leccarda con carta forno e adagiatevi i buccellati. Cuocete in forno preriscaldato a 180°per circa 15 minuti. Sfornate e fate raffreddare. Spolverate con un cucchiaio di xilitolo a velo.

Per un pasto completo integrare con frutta, verdura , 1/2 porzione di proteine e 1/4 di porzione di grassi.