Archivio mensile:marzo 2017

Sbriciolata alla crema di pistacchi e avocado

20170326_212654.jpg

20170326_212544.jpg

Da tempo desideravo preparare una mia versione della “Sbriciolata”. Adoro fare colazione con una torta rustica, ancor più se arricchita con crema di pistacchi, rigorosamente di Bronte. Per ottenere un gusto nuovo e particolare ho aggiunto l’avocado . Il risultato di questo ” esperimento” mi ha piacevolmente sorpresa. Ecco le dosi per 5 colazioni f3.

Ingredienti per la frolla:

  • 1 cup di fiocchi d’avena frullati
  • 1/6 di cup di farina di segale
  • 1/4 di cup di olio di semi di girasole
  • 6 cucchiaini di xilitolo
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito bio
  • 1/2 cup di cocco rapè
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia bio

Ingredienti per il ripieno:

  • 2 cucchiai di crema di pistacchi
  • 1/2 avocado
  • succo e scorza di 1/2 limone
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 2 cucchiaini di xilitolo
  • 2 cucchiai di latte di mandorla o di cocco

Versate in un’ampia terrina tutti gli ingredienti per la frolla e impastate velocemente, ottenendo un impasto a briciole. Rivestite uno stampo a cerniera da 20 cm con carta forno e ” sbriciolatevi ” metà della frolla. Compattate la frolla con un cucchiaio. Mettete in un frullatore l’avocado tagliato a pezzetti e tutti gli altri ingredienti per il ripieno, ad eccezione della crema di pistacchi, e frullateli fino ad ottenere una crema. Aggiungete la crema di pistacchi  a quella di avocado e amalgamatele. Distribuite la crema ottenuta sulla base e sbriciolarvi sopra la restante frolla. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti e poi a 160° per altri 15 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di sformare la torta.

Per un pasto completo integrare con proteine, verdure e frutta

 

Scarlett Klimt

 

Annunci

Gateau dolce alla manioca e zenzero con glassa al cacao F3

IMG-20170327-WA0023

Buona serata, il dolce che mi accingo ad illustrare è stato realizzato per un gioco a tema con ingrediente zenzero. Un altro ingrediente che ho utilizzato per eseguire la mia ricetta è la manioca. La manioca è un tubero ricco di amido, adatto a preparazioni dolci  e salate, il cui sapore ricorda quello della patata . Ho ricoperto il gateau con glassa a specchio fmd e guarnito con fragoline di bosco e zenzero caramellato. Ecco le dosi per 7 colazioni  ,oppure per 3 colazioni e 4 spuntini( eliminando le fragoline).

Ingredienti per il gateau:

  • 350 gr di manioca lessata
  • 3/4 di cup di cocco rapè
  • 1/4 di cup di farina di cocco
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di xilitolo
  • 1/2 cup di latte di cocco o di mandorla
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia bio
  • 1 cucchiaino di zenzero grattugiato
  • 4 cucchiai di olio di cocco

Ingredienti per la glassa a specchio:

  • 80 ml di acqua
  • 80 ml di latte di cocco in lattina a temperatura ambiente
  • 5 cucchiai di xilitolo
  • 3 cucchiai di cacao amaro
  • 2 fogli di gelatina

Ingredienti per la decorazione:

  • 1 cup di fragoline di bosco
  • 14 fettine di zenzero caramellato ( potrete trovare la ricetta nella mia pagina)

Ponete in un mixer i pezzetti di manioca lessata e privati del filamento interno  fibroso e frullateli. Otterrete una purea appiccicosa che collocherete in congelatore per circa 30 minuti, in modo che il freddo cambi la sua consistenza, rendendola meno appiccicosa. Mettete in un ampio contenitore la manioca insieme agli altri ingredienti, lasciando da parte un cucchiaino di olio di cocco e mescolate energicamente con un cucchiaio. Ungete una teglia da crostata furba da 22 cm con il cucchiaino di olio messo da parte  e versatevi il composto. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti, poi abbassate la temperatura a 160° e fate cuocere per altri 15 minuti.  Sfornate e fate raffreddare completamente il gateau prima di sformarlo.  Nel frattempo ponete  a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina  e mettete  in un pentolino tutti gli ingredienti per la glassa ,portando a bollore. Fate bollire a fiamma bassa per circa 5 minuti, continuando a mescolare. Allontanate dal fuoco e fate intiepidire. Strizzate i fogli di gelatina e aggiungeteli alla glassa, mescolando velocemente per farli sciogliere. Versate la gelatina ormai tiepida sul gateau e fate raffreddare completamente prima di decorarlo. Conservare in frigorifero fino al momento di servire il dolce. Per un pasto completo integrare con cereali,  verdura e frutta.

 

 

Scarlett Klimt

 

 

 

Torta al cocco con crema di mandorle f3

20170311_193401

 

Qualche giorno addietro fb mi faceva ricordare di una delle mie prime ricette fmd, datata 9 marzo 2014, dopo pochi giorni avrei completato il mio primo ciclo fmd con ottimi risultati e volevo premiarmi con un dolce super goloso. Essendo alle prime armi postai gli ingredienti in grammi e non in cup e decorai con le fragole, frutta non prevista in f3. Oggi voglio riproporvi la stessa ricetta con qualche aggiustamento. Potrete gustare questa torta a colazione o come dessert di fine pranzo domenicale, dimezzando una porzione di dolce e i grassi sani del pasto e se non aggiungerete la frutta anche negli spuntini, essendo completamente priva di cereali. Ecco le dosi per 9 colazioni, oppure togliendo la frutta per 3 colazioni e 6 spuntini.

Ingredienti per la base:

  • 1 cup di cocco rapè
  • 1/2 cup di farina di cocco
  • 3 uova
  • 5 cucchiai di xilitolo
  • 1 cup e 1/2 di latte di cocco o di mandorla ( 1/4 al giorno è concesso come porzione libera)
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle (potrete trovare la ricetta nella mia pagina fb)
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di scorza essiccata e frullata d’arancia
  • 1 pizzico di vaniglia bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • succo di 1/2 limone

Ingredienti per la farcitura/ decorazione:

  • 1/4 di cup della parte densa del latte di cocco
  • 1 cucchiaino di xilitolo
  • 2 cucchiai di crema di mandorle
  • 1/4 di cup di  granella di nocciole
  • 1 cup e 1/2 di lamponi e mirtilli ( soltanto a colazione )

 

Mettete in un ampia terrina le uova ,lo xilitolo e  montate con una frusta elettrica fino a quando otterrete un composto gonfio e chiaro. Aggiungete le farine, il sale , la vaniglia, la cannella e la scorza d’arancia e mescolate delicatamente con una spatola. Unite il latte di cocco e la crema di mandorle e continuate a mescolare. Infine aggiungete il bicarbonato e il succo del limone ( da spremere sopra al bicarbonato ) e fate schiumare. Mescolate velocemente e versate in una tortiera da  in silicone oppure rivestita con carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180 ° per i primi 20 minuti e poi abbassate a 160° e continuate a cuocere per altri 40 minuti. Trascorso questo tempo sfornate e fate raffreddare completamente prima di sformare la torta. Montate con una frusta la parte densa del latte di cocco con un cucchiaino di xilitolo. Ricoprite la torta con un velo di “panna di cocco” e spalmate sulla torta la crema di mandorle .Coprite i bordi del dolce con la granella di nocciole  e decorate con la frutta.   Conservate  la torta in frigorifero fino al momento di servirla.

Per un pasto completo integrare con cereali ( soltanto a colazione), verdura , 2/3 di proteine ( agli spuntini non è necessario) e frutta (soltanto a colazione).

 

Scarlett Klimt

 

 

 

 

Halva parfait ai pistacchi e arancia

20170303_225644.jpgHo pensato di realizzare questo dolce dopo aver visto la bellissima foto di un’amica di uno dei gruppi facebook. Esistono tante versioni di questo dolce, diffuso nei paesi dell’est Europa e in Medio oriente. La versione che ho deciso di adattare alla Fmd è quella preparata in Israele. E’ un dolce dal gusto deciso e aromatico, ricco di grassi sani che potrete gustare a colazione o agli spuntini e perché no dimezzando la porzione e i grassi del vostro pasto anche come dopo pasto .Vi lascio le dosi per 3 colazioni e 4 spuntini.

Ingredienti:

  • 1 cup di latte di cocco(parte densa)
  • 4 cucchiai colmi di salsa Tahina
  • 1/4 di cup acqua
  • 1/4 di cup di latte di cocco
  • 1/4 di cup di pistacchi frullati grossolanamente
  • 7 cucchiai di xilitolo
  • 5 semi di cardamomo
  • succo di un limone
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia bio
  • 1 cucchiaino di scorza essiccata e frullata di un’arancia

Ingredienti per la glassa al cacao:

  • 3 cucchiaini di cacao amaro
  • 6 cucchiaini di xilitolo
  • poca acqua bollente

 

Mettete in un pentolino l’ acqua, 5 cucchiai di xilitolo, i semi di cardamomo e il succo di limone.Mescolate e fate bollire fino a quando si formeranno delle bolle dense e collose. Riscaldate la tahina e mettetela in una terrina. Versatevi lo sciroppo, togliendo i semi di cardamomo e mescolate per amalgamare il composto. Aggiungete il latte di cocco, la vaniglia , la scorza d’arancia e i pistacchi. . Con un frusta elettrica montate la parte densa del latte di cocco insieme a 2 cucchiai di xilitolo. Unite la” panna di cocco ” al composto a base di tahina e mescolate con delicatezza per non smontare la panna. Versate la crema in uno stampo da plumcake in silicone e mettete in congelatore per circa 4 ore. Nel frattempo preparate il topping, mettendo in una tazzina il cacao e lo xilitolo . Versate a poco a poco l’acqua bollente , mescolate per sciogliere i grumi della glassa al cacao. Fate raffreddare  e addensare in frigorifero. Trascorso questo tempo, servite glassando con la cioccolata. Per un pasto completo integrare con verdura agli spuntini e per colazione con verdura, cereali e frutta.

 

Scarlett Klimt