Archivio mensile:aprile 2017

Cupcake alle zucchine e cocco f3

20170430_083733.jpg

 

I giorni di festa volgono al termine e per rientrare nei ranghi senza rinunciare a qualche piccola coccola, ho deciso di prepararmi una golosa colazione, si tratta di cupcake  alle zucchine. Immagino che qualcuno arriccerà il naso, superate la diffidenza e provate a prepararli, non ne resterete delusi. Con le dosi che vi indicherò otterrete 12 cupcake da suddividere per 6 colazioni. Invece, se amate i dolci da inzuppo, potrete gustarli senza il topping, in questo caso dovrete calcolare 3 colazioni.

Ingredienti:

  • 1/4 di cup di farina di mandorle
  • 1/4 di cup di cocco rapè
  • 1/4 di cup di farina di semi di lino (ottenuta frullando i semi di lino)
  • 3/4 di cup di fiocchi d’avena frullati
  • 3 uova
  • 3/4 di cup di latte d’avena
  • 1/4 di cup di acqua
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di scorza essiccata e frullata d’arancia
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia bio
  • 1 cup e 1/4 di zucchine grattugiate finemente
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 3 cucchiai e 1/2 di xilitolo
  • succo di 1/2 limone

Ingredienti per il topping:

  • 1/2 cup della parte densa del latte di cocco in lattina(  in frigorifero da almeno 24 ore)
  • 2 cucchiaini di xilitolo
  • 2 cucchiai di crema di mandorle bianche ( senza pellicina)

Versate in un contenitore capiente le farine e le essenze. Aggiungete le zucchine tritate, le uova, il latte, l’acqua e il bicarbonato fatto schiumare con il succo del limone. Mescolate energicamente e versate nei pirottini. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 170° e fate cuocere per altri 10 minuti. Prima di sfornare i cupcake effettuate la prova stecchino. Sfornate e fate raffreddare. Mettete in un contenitore la parte densa del latte di cocco e i 2 cucchiaini di xilitolo e montate con una frusta elettrica. Unite alla “panna di cocco” i 2 cucchiai di crema di mandorle e continuate a montare. Mettete la crema ottenuta in una tasca da pasticcere e decorate i cupcake. Decorate con frutta prevista nella fase. Per un pasto completo integrate 1/2 porzione di proteine, 1/2 porzione di cereali, frutta e verdura.

 

Scarlett Klimt

 

 

Annunci

Cestinetti fantasia f3/f4

20170409_215036

Alcuni giorni addietro, dopo aver preparato come dolce domenicale i cestinetti alla crema( non fmd ) per il marito goloso e ” allergico” a tutto ciò che abbia una parvenza di dietetico, ho avuto l’idea di preparare dei cestinetti adatti alla fase 3. Avrei voluto preparare i dolcetti con i lamponi e i mirtilli, ma non  riuscendo a trovare  lamponi quantomeno accettabili, ho optato per le fragole . I cestinetti con le fragole sono soltanto per la f4, gli altri due gusti per la f3. Ecco le dosi per ottenere 18 mignon per 6 colazioni e 1/2 . La mezza porzione potrete gustarla come dessert dopocena , non mangiando granaglie e dimezzando i grassi previsti in quel pasto

Ingredienti per la frolla:

  • 1 cup e 1/4 di fiocchi d’avena frullati (150 gr)
  • 1 uovo
  • 6 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1/4 di cup di farina di quinoa ( 34 gr) – sostituibili con altra farina concessa in fase
  • scorza grattugiata di un limone
  • un pizzico di vaniglia bio
  • 1 cucchiaino di lievito bio
  • 3 cucchiai di xilitolo

Ingredienti per i cestinetti alla panna:

  • 2 cucchiai di panna di cocco ( parte densa del latte di cocco in lattina, messo a refrigerare per almeno 24 ore in frigorifero)
  • 2 cucchiaini di xilitolo
  • 1/2 cup di mirtilli

Ingredienti per i cestinetti alla crema:

  • 2 tuorli
  • 1 cup di latte di mandorle (240 ml)
  • 2 cucchiai di arrowroot ( sostituibili con 2 cucchiai di farina o amido di tapioca)
  • 2 cucchiai di xilitolo
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 cucchiaio di panna di cocco
  • 6 fragole

Ingredienti per i cestinetti con glassa al cacao:

  • 1/3 di cup di latte di cocco in lattina a temperatura ambiente (80 ml)
  • 80 ml di acqua
  • 3 cucchiai di cacao crudo
  • 5 cucchiai di xilitolo
  • 2 fogli di colla di pesce oppure 4 gr di agar agar
  • 1 cucchiaio e 1/2 di crema di nocciole
  • 1/2 cucchiaio di mandorle a lamelle

 

Preparate le crema pasticcera , versando in un pentolino il latte e il baccello di vaniglia ,dopo averlo tagliato in due e averne raschiati i semini. Portate a  bollore e filtrate il latte. Nel frattempo  mettete in una terrina i tuorli e lo xilitolo e sbattete con una frusta. Aggiungete l’arrowroot , continuate a mescolare e versatevi a filo il latte, sempre mescolando. Travasate il composto in un pentolino e portate a bollore. Fate addensare la crema senza smettere di mescolare. Spegnere e lasciare raffreddare a temperatura ambiente. Quando si sarà raffreddata, unite la panna di cocco e mescolate.

Per preparare la glassa al cacao, mettete la colla di pesce a bagno in acqua fredda e in una pentola tutti gli ingredienti per la glassa e portare a bollore, mescolando. Lasciate bollire per circa 5 minuti o se avete un termometro da cucina, fino a quando la temperatura avrà superato i 100°. Spegnete e lasciate raffreddare ( dovrà arrivare a 7o°), quindi strizzate la colla di pesce e aggiungetela alla glassa, mescolando velocemente per farla sciogliere e non inglobare troppa aria. Fate raffreddare a temperatura ambiente e aggiungete la crema di nocciole e amalgamate il tutto. Conservate   in frigorifero  ( è preferibile prepararla il giorno prima).

 

Per la farcitura alla panna di cocco, è sufficiente unire alla parte densa del latte di cocco 2 cucchiaini di xilitolo e mescolare. Conservate in frigorifero.

Preparate la frolla mettendo in un contenitore capiente l’olio e l’uovo e mescolate . Aggiungete a poco a poco, continuando a mescolare, i fiocchi d’avena e la farina di quinoa. Unite tutti gli altri ingredienti e impastate. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola e riponetela in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, prendete la frolla e spianatela tra due fogli di carta forno.  Ritagliate con l’ausilio di una formina o di un coppapasta da 7 cm 18 dischetti. Riponete i dischetti nei pirottini di carta, sollevando i bordi della frolla. Coprite ogni cestinetto con pirottini più piccoli e adagiatevi una manciata di fagioli . Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti o fino a doratura . Togliete i pirottini più piccoli e i legumi e rimettete in forno per altri 5 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare. Mettete la crema pasticcera in una sac a poche usa e getta e farcite i dolcetti, decorando con le fragole. Procedete allo stesso modo per la glassa al cacao e decorate con mandorle a lamelle. Infine farcite i restanti dolci con la panna di cocco e decorate con i mirtilli. Per un pasto completo integrare con verdura, 1/2 porzione di proteine e 3/4 di porzione di frutta.

 

Scarlett Klimt

 

 

 

Grissini di manioca

20170325_193935.jpg

20170325_194345.jpg

Finalmente riesco a condividere questa gustosissima ricetta. Come già anticipato si tratta dei grissini con la manioca, perfetti per gli spuntini f3, ma gli amanti della colazione salata possono mangiarli pure a colazione. Questi grissini sono leggermente croccanti appena sfornati, ma tendono con il passare del tempo a diventare morbidi,  questo tuttavia non ne pregiudica il sapore. Hanno un elevato potere saziante, già dopo averne mangiati due vi sentirete appagati. Ecco le dosi per circa 10 grissini da suddividere in 2 spuntini f3.  Ovviamente potrete raddoppiare o triplicare le dosi per riuscire a coprire ancora più spuntini

Ingredienti:

  • !60 gr di manioca lessata
  • 25 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di semi misti per panificazione ( girasole, lino, papavero)
  • 1/4 di cup di farina di cocco ( non cocco rapè) o di farina di mandorle
  • 1/2 cup di farina di ceci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini da te di paprika dolce
  • 2 cucchiaini da te di cumino
  • 1 albume o 1 cucchiaio di salsa tamari (per i vegani)

Mettete la manioca tagliata a cubetti e lessata in un robot e frullate fino ad ottenere una purea. Travasate in un contenitore e riponete in congelatore per almeno trenta minuti. Questa operazione renderà la manioca meno appiccicosa e più facilmente lavorabile. Dopo avere tolta la purea di manioca dal congelatore, aggiungervi tutti gli altri ingredienti in polvere. Unite l’olio e amalgamate servendovi di un cucchiaio. Infine aggiungete l’acqua e impastate velocemente . Formate 10 palline che farete rotolare con il palmo delle mani, formando dei  bastoncini. Rotolate i bastoncini sui semini e adagiateli su una leccarda rivestita con carta forno. Spennellate i grissini con l’albume o con la salsa tamari. cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 10-15 minuti o fino a quando saranno perfettamente dorati. Per uno spuntino completo aggiungete la verdura. Se invece li voleste mangiare a colazione, dovrete integrare frutta, verdura e cereali.

 

Scarlett Klimt