Archivi categoria: gelato

20170707_223034.jpg20170707_223127.jpg

 

Dopo una giornata trascorsa al mare, si ha voglia di uno spuntino fresco e nel mio caso anche sostanzioso, per far fronte all’ insaziabile appetito che da sempre il mare riesce a scatenarmi. Quando ero bambina ( bei tempi!) , ero sottopeso e inappetente e, su consiglio del dottore, i miei genitori mi portavano tutti i giorni al mare per risvegliare il mio appetito. Non l’avessero mai fatto! Probabilmente ora, visto che non sono più inappetente dovrei evitare di andare al mare, ma non ci riesco. E  da qui l’idea di preparare per il mio ritorno dal mare, una merenda golosa e fresca, ma allo stesso tempo  appagante. Questi spuntini sono indicati per onnivori, vegetariani e vegani. Le dosi sono per 6 spuntini f3.

Ingredienti per i biscotti:

  • 1/4 di cup di farina di cocco
  • 1/4 di cup cocco rapè
  • 1/4 di cup di acqua
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • 1 cucchiaio di semi di psillio( oppure di semi di chia o di lino)
  • 3 cucchiai di xilitolo
  • 1 cucchiaio e 1/2 di cacao crudo
  • 1 cucchiaino di scorza d’arancia grattugiata
  • 1 pizzico di vaniglia bio

Ingredienti per il gelato:

  • 1 avocado
  •  2 cucchiai e 1/2 di pesto di pistacchio
  • succo di 1/2 limone
  • 3 cucchiai di xilitolo
  • 2 cucchiai di latte di mandorla o di cocco

Prima di iniziare a preparare i biscotti, versate in un bicchiere i semi di psillio e ricopriteli con almeno 4 cucchiai di acqua e riponete in frigorifero per circa 1/2 ora.  Sbucciate e tagliate a tocchetti l’avocado. Mettetelo in un frullatore , insieme al succo di limone e agli altri ingredienti e frullate per circa 1 minuto alla massima velocità. Versate la crema in una vaschetta e mettete in congelatore per almeno 2 ore. Nel frattempo mettete in una terrina le farine, lo xilitolo, il gel ottenuto dai semi di psillio e tutti gli altri ingredienti. Lavorate il composto con le mani, formate una palla che spianerete tra due fogli di carta forno. Ritagliate con una formina o con un coppa pasta 12 biscotti che adagerete su una leccarda rivestita con carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. spegnere il forno e lasciarvi i biscotti per circa 5 minuti. Sfornate  i biscotti e fateli raffreddare. Prelevate il gelato dal congelatore , farcite un biscotto e ricoprite con un altro biscotto. Procedete allo stesso modo per gli altri biscotti. prima di mangiare i vostri gelato biscotto poneteli in congelatore per almeno 30 minuti.  Per uno spuntino completo basterà aggiungere la verdura.

 

 

Annunci

Halva parfait ai pistacchi e arancia

20170303_225644.jpgHo pensato di realizzare questo dolce dopo aver visto la bellissima foto di un’amica di uno dei gruppi facebook. Esistono tante versioni di questo dolce, diffuso nei paesi dell’est Europa e in Medio oriente. La versione che ho deciso di adattare alla Fmd è quella preparata in Israele. E’ un dolce dal gusto deciso e aromatico, ricco di grassi sani che potrete gustare a colazione o agli spuntini e perché no dimezzando la porzione e i grassi del vostro pasto anche come dopo pasto .Vi lascio le dosi per 3 colazioni e 4 spuntini.

Ingredienti:

  • 1 cup di latte di cocco(parte densa)
  • 4 cucchiai colmi di salsa Tahina
  • 1/4 di cup acqua
  • 1/4 di cup di latte di cocco
  • 1/4 di cup di pistacchi frullati grossolanamente
  • 7 cucchiai di xilitolo
  • 5 semi di cardamomo
  • succo di un limone
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia bio
  • 1 cucchiaino di scorza essiccata e frullata di un’arancia

Ingredienti per la glassa al cacao:

  • 3 cucchiaini di cacao amaro
  • 6 cucchiaini di xilitolo
  • poca acqua bollente

 

Mettete in un pentolino l’ acqua, 5 cucchiai di xilitolo, i semi di cardamomo e il succo di limone.Mescolate e fate bollire fino a quando si formeranno delle bolle dense e collose. Riscaldate la tahina e mettetela in una terrina. Versatevi lo sciroppo, togliendo i semi di cardamomo e mescolate per amalgamare il composto. Aggiungete il latte di cocco, la vaniglia , la scorza d’arancia e i pistacchi. . Con un frusta elettrica montate la parte densa del latte di cocco insieme a 2 cucchiai di xilitolo. Unite la” panna di cocco ” al composto a base di tahina e mescolate con delicatezza per non smontare la panna. Versate la crema in uno stampo da plumcake in silicone e mettete in congelatore per circa 4 ore. Nel frattempo preparate il topping, mettendo in una tazzina il cacao e lo xilitolo . Versate a poco a poco l’acqua bollente , mescolate per sciogliere i grumi della glassa al cacao. Fate raffreddare  e addensare in frigorifero. Trascorso questo tempo, servite glassando con la cioccolata. Per un pasto completo integrare con verdura agli spuntini e per colazione con verdura, cereali e frutta.

 

Scarlett Klimt

 

 

 

 

 

 

 

 

Camillino f3

IMG-20160812-WA0010[1]

Buongiorno amici. Non esiste niente che faccia pensare all’estate più dei gelati, per questo motivo voglio proporvene uno che ha accompagnato la mia infanzia e la mia adolescenza: il mitico Camillino. Ecco le dosi per 9 colazioni f3.

Ingredienti per i biscotti:

  • 1 cup e 1/2 di farina d’orzo integrale
  • 1/3 di cup di olio di cocco
  • 2 cucchiai di latte d’orzo
  • 1 uovo
  • 5 cucchiai di xilitolo
  • 2 cucchiaini di lievito bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di vaniglia
  • 1/8 di cup di cocco rapè
  • 1/8 di cup di farina di ceci

Ingredienti per la crema alla vaniglia:

  • 1 cup di latte di mandorla
  • 1 cucchiaio di arrowroot
  • 4 cucchiai di xilitolo
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia bourbon
  • 1 cup e 1/2 di latte di cocco( parte densa)

Mettere in un pentolino l’arrowroot, 2 cucchiai e 1/2 di  xilitolo e la vaniglia bourbon, versandovi a filo il latte di mandorla. Mescolare e portare a bollore, continuando a mescolare fino a quando la crema non si sarà addensata. Allontanare dal fuoco e fare raffreddare a temperatura ambiente.

Versare in una ciotola il latte di cocco  e il restante xilitolo e montarlo con una frusta elettrica. Aggiungere la panna di cocco alla crema,  mescolare con delicatezza e riporre in frigorifero.

In un  contenitore abbastanza capiente mettere tutti gli ingredienti per i biscotti e impastare. Stendere l’impasto tra due fogli di carta forno e servendosi di una formina ritagliare 18 biscotti. Adagiare i biscotti su una leccarda rivestita con carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Sfornare i  biscotti  e  farli raffreddare. Togliere la crema dal frigorifero e metterla nella gelatiera, lasciando mantecare per circa 30 minuti.

Riempire con il gelato le formine utilizzate per tagliare i biscotti e riporre in congelatore per mezz’ora. Trascorso questo tempo sformare il gelato e porlo tra 2 biscotti, procedendo nello stesso modo fino ad ottenere 9 Camillini. Conservare in frigorifero i Camillini fino al momento di servirli.

Per un pasto completo integrare con proteine, verdure e frutta.

Scarlett Klimt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gelato al cioccolato f2

2016-06-18 10.28.04.png

 Chi mi segue su facebook ormai avrà capito che la f2 è il mio personale nemico, soprattutto quando il caldo si fà sentire. Per sconfiggere il fastidio generato da pasti sempre uguali e dalla grande quantità di proteine a colazione, oggi ho deciso di proporvi un gelato perfetto per questa fase. Potrete gustarlo in qualsiasi momento della giornata, ma io vi indicherò le dosi per 1 colazione e  1 spuntino.

  • 1 cucchiaio colmo di cacao amaro
  • 4 cucchiai di xilitolo
  • 4 albumi
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cup di acqua
  • 80 ml di acqua

Mettere in un bicchiere il cacao insieme ad un cucchiaio di xilitolo e versarvi a filo 80 ml di acqua bollente. Mescolare per fare sciogliere i grumi e mettere in frigo per circa un’ora.

Preparare uno sciroppo mettendo in un pentolino 1 cup di acqua e 3 cucchiai di xilitolo.Portare a bollore, facendo cuocere lo sciroppo fino a che non si siano formate delle grosse bolle. Spegnere e fare intiepidire

Montare gli albumi con un pizzico di sale e versarvi a filo lo sciroppo ormai tiepido, continuando a montare. Aggiungere la cioccolata fmd e continuare a montare con la frusta elettrica.

Versare il composto in una gelatiera e mantecare per circa 30 minuti. Per chi non avesse la gelatiera travasare il composto in un contenitore e riporre in congelatore per circa 3 ore, avendo l’accortezza di mantecare ogni 30 minuti. Togliere dal congelatore circa 20 minuti prima di mangiarlo.

Per un pasto completo integrare con sole verdure.

Scarlett Klimt

Parfait alle pesche

2016-05-27_15.46.34[1]

Come promesso sono tornata. Per farmi perdonare di questa lunga assenza voglio ripartire con un dolce fresco e sfizioso, che spero troverete adatto al caldo che si avvicina. Si tratta di un parfait alle pesca con coulis di ciliegie e streusel di mandorle. Non fatevi ingannare dal nome complicato, in realtà è un dolce abbastanza semplice che rallegrerà la vostra colazione. Le dosi che troverete sono adatte per 7 colazioni.

Ingredienti per il parfait:

  • 3 cup di pesche
  • 6 cucchiai di xilitolo
  • succo di 1/2 limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • 3 albumi
  • 5 fogli di gelatina (altrimenti 4 gr di agar agar)
  • 1 cup di parte densa del latte di cocco

Per lo streusel:

  • 1/2 cup di fiocchi d’avena
  • 1/2 cup di mandorle
  • 1/4 di cup di olio di cocco
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1  pizzico di sale
  • 5 cucchiai di xilitolo a velo

Per la coulis di ciliegie: 

  • 1 cup di ciliegie
  • succo di 1/2 limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaio di xilitolo

Per decorare: 

  • 1 pesca
  • 1 cucchiaino di cocco in scaglie

 

Preparare per prima cosa lo streusel tostando leggermente le mandorle in forno, solo per qualche minuto. Farle intiepidire e mettere in un robot insieme agli altri ingredienti necessari, ad eccezione dell’olio di cocco. Frullare e travasare in una terrina. Aggiungere l’olio dopo averlo fatto sciogliere a bagnomaria o al microonde. Mescolare velocemente e con le mani formare delle briciole. Rivestire una leccarda con carta forno e spargervi le briciole ottenute. Cuocere in forno preriscaldato a 160° per 10/15 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

Preparare il parfait mettendo i fogli di gelatina ammollo in acqua fredda. Sbucciare e tagliare a pezzetti le pesche, metterle in un pentolino con acqua, succo di limone e 5 cucchiai di xilitolo, portando il tutto a bollore. Frullare e rimettere sul fuoco, lasciando sobbollire per circa 5 minuti. Aggiungere i fogli di gelatina dopo averli strizzati, facendoli sciogliere nel composto. Spegnere il fuoco e fare raffreddare.

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e in una terrina montare la parte densa del latte di cocco con il cucchiaio di xilitolo rimasto. Aggiungere la panna di cocco alla composta preparata, facendo attenzione che si sia raffreddata, e mescolare con delicatezza. Per ultimi unire gli albumi, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

Rivestire uno stampo da plumcake di 28 cm con pellicola e versare lo streusel sul fondo, compattandolo con le mani. Versarvi sopra il parfait alla pesca e ricoprire con la pellicola. Mettere in congelatore per almeno tre ore.

Preparare la coulis mettendo in un pentolino le ciliegie denoccciolate e tagliate in pezzi, lo xilitolo, il succo di limone e l’acqua. Portare ad ebollizione e frullare.

Una volta passate almeno 3 ore estrarre dal congelatore, tagliare la porzione adatta per la colazione( quella che trovate nella foto qui sotto) e servire accompagnando con la coulise e decorando con fettine di pesca e scaglie di cocco.

Per un pasto completo integrare con verdura, 1/3 di cereali e 1/3 di proteine. Personalmente ho accompagnato con uno smoothie preparato con frutta, verdura e latte di avena.

2016-05-27_16.56.26[1].png

Scarlett Klimt

Gelato menta e cioccolato f2

IMG_20150723_082145

Amici vegetariani e vegani oggi ho pensato ad una ricetta per voi. Ho preparato dei gelati di tofu cioccolato e menta. Vi lascio le dosi per 2 colazioni d 2 spuntini f2:

  • 360 gr di tofu
  • 1 cup di acqua
  • 50 foglie di menta
  • 50 gr di xilitolo
  • 2 cucchiaino di truvia
  • cioccolata fmd

Preparare uno sciroppo mettendo in un pentolino mettere 1 cup di acqua, le foglie di menta e 50 gr di xilitolo. Portare a bollore, fino a che il contenuto non si restringa a meno della metà. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente e nel frattempo lessare il tofu tagliato a cubetti per circa 10 minuti. Scolare e lasciare raffreddare. Mettere il tofu nel robot insieme allo sciroppo ottenuto(comprese le foglie di menta) e a due cucchiaini di truvia. Frullare tutto alla massima velocità per circa 35 secondi. Versare negli stampini e mettere in congelatore per circa 3 ore. Trascorso questo tempo ricoprire con cioccolata fmd e rinettere in congelatore per circa un’ora. Decorate a vostro piacere e gustatevi un ottimo gelato anche in f2. Per un pasto completo integrate con la porzione di verdura.

IMG_20150722_214416

Hello, my vegetarians and vegans friends. Tiday I tiught about a recipe for you. I prepared some tofu’s ice creams with chocolate and mint. I will leave you the doses for 2 breakfast in phase 2:

  • 360 gr of tofu
  • 1 cup of water
  • 50 leaves of mint
  • 50 gr of xylitol
  • 2 teaspoons of truvia
  • Fmd chocolate

Make a syrup by putting in a saucepan 1 cup of water, the leaves of mint and 50 gr of xylitol. Boil until the content does not shrink to less than half.let it cool off at room temperature and in the meantime cut the tofu into little cubes and stew it for about 10 minutes. Strain off the water from the tofu and let it cool off. Put the tofu in the mixer woth the syrup(included the leaves of mint) and 2 teaspoons of truvia. Mix all at the greatest speed for abiut 35 seconds. Pour the mix into molds and put them in the freezer for about 3 hours. After this time take the icre creams off and cover everyone of them with fmd chocolate. Put them back in the freezer for about 1 hour, then decorate as you like and eat your delicious ice creams. For a conpleate breakfast add vegetables.

Scarlett Klimt

Waffle taco f3

IMG_20150709_203322[1]

Ve lo ricordate il famoso Winner Taco dell’Algida’ Sfortunatamente io oggi lo ricordavo benissimo. Ovviamente in fmd un gelato del genere è assolutamente proibito, quindi ho cercato di aguzzare l’ingegno e alla fine sono riuscita a creare qualcosa che me lo ricordasse. Certo, ci sono delle differenze, ma vi assicuro che questo gelato allieterà le vostre papille gustative. Come gelato ho deciso di provare a realizzarne un nuovo tipo, cioè il gelato di anacardi. Potete mangiare il vostro waffle taco  a colazione ma anche dopo cena, per chiudere in bellezza la vostra giornata f3. Le dosi di gelato che troverete saranno sufficienti per 3 colazioni. Per quel che riguarda i Waffles, troverete dosi e ricetta in un mio precedente articolo.

IMG_20150709_203522[1]

Per il gelato di anacardi:

  • 1/4 di cup di anacardi
  • 1/2 cup di latte di cocco
  • 3 cucchiaini di truvia
  • 1 pizzico di vaniglia bourbon

Per la copertura:

  • 4 cucchiai di cioccolata fmd
  • 3 cucchiai di granella di nocciole

IMG_20150709_201511[1]

La sera prima mettere il latte di cocco a congelare negli stampini da ghiaccio. Preparate i waffles e metteteli da parte in attesa che sia pronto il vostro gelato. Far scaldare gli anacardi in forno 120° per pochi minuti e nel frattempo preparare la cioccolata fmd, che dovrà essere lasciata a raffreddare. Uscire dal forno gli anacardi e metterli ancora tiepidi nel robot insieme alla truvia e alla vaniglia bourbon, frullando per 30 secondi alla massima potenza. Spatolare e ripetere di nuovo altre 3 volte. Il composto dovrà assumere non una consistenza liquida ma molto cremosa.

Ottenuta la crema di anacardi, aggiungete i cubetti di latte di cocco congelato e frullate alla massima velocità per 30 secondi. Spatolare e controllare la consistenza, che ancora una volta dovrà risultare cremosa. Versate il gelato in contenitore e lasciarlo in congelatore per circa 20 minuti. Passati i 20 minuti prelevare il gelato dal congelatore e inserirlo tra due waffle i quali si dovranno ovviamente già essere raffreddati. Una volta spalmato il gelato, rimettete i waffles taco in congelatore per almeno 30 minuti. Passati i 30 minuti uscite i waffles taco e immergete una delle estremità nella cioccolata fmd ormai fredda. Cospargete con granella di nocciole per ottenere il perfetto waffle taco. Rimettere in congelatore fino a quando non lo dovrete mangiare.

Con questo procedimento otterrete tre waffles taco, uno per ogni colazione. Integrate con la porzione di verdura e frutta e aggiungete a vostra discrezione 1/2 porzione di proteine. Se invece desiderate mangiarlo come dessert dopo cena, non consumate i cereali opzionali, che troverete già nei waffles. Resta concessa 1/2 porzione di proteine, 1 cucchiaio di olio e la verdura.

IMG_20150709_201648[1]

Scarlett Klimt